Comunicato del 12 Dicembre 2018

CONSIGLIO COMUNALE DEL 12.12.2018: 
qualche precisazione sulla delibera relativa alla convenzione con il Comune di TOLFA per l’impiego di risorse umane condivise nel settore “Lavori Pubblici”.

Cari concittadini, cari elettori,
relativamente ad uno degli argomenti oggetto di specifico approfondimento da parte del Gruppo Consiliare del M5S, trattato durante l’ultimo Consiglio Comunale del 12 dicembre 2018, sentiamo il dovere civico di fornirvi alcune precisazioni sulle quale riteniamo necessario una opportuna riflessione da parte di ciascuno di voi, affinché non vi lasciate soggiogare dal bagliore delle luci a cui è addobbata la città, tralasciando quegli aspetti ben più importanti connessi con l’amministrazione trasparente.

Avrete sicuramente già letto sui mezzi di informazione o sui social alcuni articoli, post o commenti relativi al Consiglio in questione ma, ovviamente solo la conoscenza degli atti può consentirvi di esprimere una valutazione oggettiva e serena. 
Siamo pienamente coscienti che la città di Santa Marinella ha estremo bisogno di un professionista per poter mandare avanti le complesse attività connesse con il Settore dei Lavori Pubblici, ma siamo altresì convinti che il procedimento di reclutamento debba essere svolto attraverso l’adozione di una procedura cristallina, essendo la trasparenza un inderogabile principio da rispettare.

Proprio perché il Comune versa in dissesto, il Sindaco ha sostenuto in assise che non era possibile assumere professionisti con l’istituto dell’art. 110 del D. lgs 267/2000, per il quale erano disponibili -a suo dire- a seguito di manifestazione di interesse moltissimi candidati, ma era necessario ricorrere all’utilizzo congiunto di risorse umane fra Enti, ai sensi dell’art. 14 del CCNL. Egli ha tuttavia omesso di riferire all’assise per quale motivo non sia stata bandita una manifestazione pubblica di interesse rivolta a tutti i Comuni della Provincia di Roma o quelli più vicini della Provincia di Viterbo per verificare se ci fossero altri candidati disponibili a concorrere per tale posizione con l’istituto dell’art.14 del CCNL e come mai tale passaggio non abbia fatto parte delle premesse della delibera di Giunta n.58 del 6 novembre 2018. 

Abbiamo delle riserve che abbiamo prospettato e sulle quali non abbiamo ricevuto delle risposte. Riteniamo, tra l’altro, che proprio perché sussisteva una situazione di urgenza l’amministrazione è stata tardiva nell’affrontare il problema (solo alla fine dell’anno e non già nel mese di settembre) con la delibera di Giunta suindicata, alla quale imputiamo un vizio di forma nella allegata Convenzione con il Comune di Tolfa, connesso con l’attribuzione “ad personam” di un incarico per il quale si è cercato in Consiglio di avere una legittimazione formale, attese le prerogative del Consiglio nell’avvallare le convenzioni con altri soggetti. Di fatto invece, la Convenzione portata all’esame del Consiglio è difforme da quella allegata alla delibera di Giunta n.58/2018, risultando essere stata resa “generica”.

Non vogliamo dilungarci eccessivamente ma, poiché abbiamo chiesto che la corrispondenza intercorsa con il Comune fosse allegata agli atti del Consiglio e quindi resa pubblica, nella nostra comunicazione che in questa pagina avrete modo di leggere potrete meglio comprendere, al di la delle informazioni sommarie in cui vi sarete imbattuti, i veri termini del problema, ferma restando la vostra facoltà di visionare in forma completa gli atti del Consiglio direttamente sul sito del Comune.

Il Consigliere, Portavoce del M5S
Francesco Settanni


Copyright © 2018 - MoVimento 5 Stelle Santa Marinella - Tutti i diritti riservati.
Policy privacy